Iscrizioni aperte al workshop del 26 e 27 giugno.

Dall’esperienza didattica alle pagine dei giornali
Workshop tenuto da FSF

Due giornate per capire dove indirizzare al meglio il tuo reportage sociale.
PROGRAMMA WORKSHOP:
• Introduzione al panorama editoriale italiano. Motivi storici dell’involuzione qualitativa. Influenza del marketing e della pubblicità sulla propensione delle riviste a pubblicare fotoreportage sociali.
• Riflessioni sul panorama attuale del mercato editoriale italiano ed elementi di confronto con quello internazionale.
• Analisi delle nuove funzioni del reportage. Necessità di continuare a proporre al pubblico il reportage come forma di educazione culturale collettiva. Formazione dell’opinione pubblica attraverso una buona pratica del reportage e diffusione di una nuova cultura giornalistica nel mondo dell’editoria.
• Analisi del ruolo della positività di fondo del fotoreportage: in che termini la positività di un reportage sociale ne aiuta la distribuzione sul mercato editoriale.
• Citizen journalism. Una nuova forma di reportage e fotoreportage. Semplice convenienza economica per gli editori, oppure nuovo approccio visuale del fotogiornalismo alla realtà? Differenze con l’approccio professionale e autoriale.
• Proiezione dei lavori degli allievi degli allievi dei laboratori di FSF.
• Come, da professionisti, si individua una storia da raccontare, come la si calibra sulle esigenze editoriali dei committenti, quali sono le fonti d’informazione migliori a cui attingere. Come nasce nei laboratori di FSF una storia fotografica e a quali esigenze corrisponde.
• Problematiche sul campo che limitano un professionista: come guadagnarsi la fiducia delle persone, come accedere a luoghi off-limits. Potenzialità e vantaggi nel raccontare una storia “dal di dentro” della realtà che si documenta. Importanza di una visione “senza filtri”.
• Fino a che punto il diritto di cronaca consente al fotogiornalista di spingersi nel documentare la realtà. Diritto alla privacy, normative vigenti.
• Privacy: problema del diritto all’immagine nei vari paesi del mondo. Un bambino del Burkina Faso ha gli stessi diritti del broker di Wall Street?
• Le problematiche della distribuzione editoriale. Come si affrontano e come si superano. Come si edita e come si confeziona una storia, come la si presenta e come la si distribuisce. Tipologie diverse del reportage e necessità per un fotografo di individuare gli interlocutori giusti per la veicolazione dei propri reportage.

Interverranno:
Giorgio Palmera – fondatore e presidente di FSF
Paola Riccardi – curatrice artistica e vice presidente FSF
Emiliano Scatarzi – fondatore di FSF e fotografo
Gino Bianchi – antropologo FSF
Vincenzo Cottinelli – fotografo
Andrea Frazzetta – fotografo
GianMarco Maraviglia – direttore dellʻ agenzia ParalleloZero

Rassegna stampa FSF.
Il costo del workshop è di 250 euro
Per informazioni ed iscrizioni scrivi a info@fotografisenzafrontiere.org