Accolta con grande ospitalità in un bellissimo spazio pieno di luce, FotografiSenzaFrontiere quest’anno ha esposto al MIA le più significative foto degli allievi dei laboratori in diverse aree del mondo. Abbiamo proposto al pubblico i video realizzati durante le missioni e presentato il nostro progetto formativo, ormai attivo da 15 anni.

Molti gli artisti che si sono resi disponibili a donare un’opera alla prossima asta di raccolta fondi, i critici e i giornalisti che si sono interessati a noi, il pubblico che ci ha sostenuto offrendoci una donazione in cambio dei nostri prodotti editoriali e i tanti tanti amici che abbiamo ritrovato con piacere.

Queste occasioni, rese possibili dalla disponibilità e dalla lungimiranza di coloro che organizzano tali manifestazioni si riconfermano per FotografiSenzaFrontiere importanti momenti di confronto con il pubblico e di preziosa visibilità, nei quali i lunghi anni di progetti di FSF possono venir raccontati e visualizzati a coloro a cui chiediamo il piccolo sforzo di sostenerci secondo le proprie forze, nella consapevolezza che quanto facciamo è un tentativo di far crescere generazioni di ragazzi attraverso la pratica della fotografia, sottraendoli a discriminazione, marginalità, indigenza, in un percorso di auto-rappresentazione consapevole e di recupero di identità culturale volto a migliorare le loro vite.

L’interesse del pubblico si è rivelato come sempre pieno di attenzione e partecipazione. Un nutrito staff di soci e volontari hanno prestato il loro lavoro, ringraziamo Lucia, Huddy, Giorgio, Brando, Claudio e Giovanni.

Un ringraziamento particolare va a Fabio Castelli e Cristina Sanpietro.